Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X
Website Logo
IT | EN
Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano
I Soci imbottigliatori
Fassati

Danilo e Gianni Della Camera, titolari di Fattoria Saltecchio nonché proprietari del marchio Fassati, nascono a Montepulciano. Già il padre Augusto, era proprietario di alcuni vigneti da cui produceva vino per la famiglia e per gli amici, ma tanta era la passione per la terra ed in particolare per il vino, che ha continuato a incrementare la superficie con nuovi acquisti ed impianti, fino a che negli anni ’80, non avendo la possibilità di vinificare in proprio grossi quantitativi, ha iniziato a conferire le uve alla cantina cooperativa, senza mai però abbandonare il sogno di avere un giorno una propria cantina. Negli anni successivi, i fratelli Della Camera si orientano verso un settore completamente diverso, infatti aprono un’ impresa di manutenzione del verde stradale ed autostradale. Questo però non li distoglie dalla passione per i vigneti, tanto che nel gennaio 2015, colgono al volo l’occasione di acquistare una delle cantine storiche di Montepulciano: la Fassati. E da qui, inizia ad avverarsi il sogno!

Ai 42 Ha di proprietà si aggiungono così 59Ha della Fassati, oltre un moderno impianto produttivo dotato di vinificazione – stoccaggio – imbottigliamento e affinamento in legno. Con questa acquisizione l’azienda si inserisce tra le prime cinque di Montepulciano in quanto a superficie di vigneti e a produzione di Nobile di Montepulciano. Si moltiplicano l’impegno rivolto al vigneto e l’attenzione alla cantina realizzando importanti lavori di ristrutturazione ad iniziare dal reparto affinamento in legno. L’acquisto di circa 2000 Hl di botti nuove in Rovere di Slavonia della capacità di 50-70-100 Hl, garantiscono che l’affinamento del prezioso Nobile di Montepulciano venga fatto nel migliore dei modi. Sono solo i primi passi pensati e compiuti con la consapevolezza di vivere e lavorare in una terra splendida, ricca di storia e di cultura, che merita tutta l’attenzione dalla vigna al suo frutto.

Danilo e Gianni Della Camera
Localizzazione