x

Continuando la navigazione o chiudendo questa finestra, accetti l'utilizzo dei cookies.

Questo sito o gli strumenti terzi qui utilizzati sfruttano cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.

Accetto Cookie Policy
X
x
Website Logo
IT | EN
Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano
I Soci imbottigliatori
Tenuta Valdipiatta
Alla fine degli anni ‘80 l’amore per la terra e la passione per il vino hanno portato Giulio Caporali ad acquistare un vecchio casale ed alcuni ettari impiantati a vigneto sulle colline che da Montepulciano digradano verso la Valdichiana.
Con determinazione e tenacia la nuova proprietà ha saputo trasformare in pochi anni una piccola realtà rurale in una solida azienda vitivinicola. Quello stesso entusiasmo che ha spinto fin dagli inizi il padre, muove oggi la figlia Miriam, che dopo un iniziale affiancamento nella conduzione, è ora alla guida della Tenuta Valdipiatta. Giulio continua oggi ad occuparsi della parte agricola, mentre Miriam ha scelto di concentrarsi sull’attività di cantina e sulla commercializzazione dei prodotti aziendali.
I vini della Tenuta Valdipiatta sono ottenuti esclusivamente da uve provenienti da vigneti di proprietà che si estendono per circa 30 ha nella fascia collinare del comune di Montepulciano. Gli impianti sono composti per l’80% da uve Sangiovese, tradizionale varietà toscana, che a Montepulciano prende il nome di “Prugnolo Gentile”. Il Canaiolo Nero ed il Mammolo completano la gamma delle varietà tipiche del territorio mentre il Merlot, il Cabernet Sauvignon ed il Pinot Nero forniscono le basi degli IGT, che affiancano la tradizionale produzione di Vino Nobile di Montepulciano, Rosso di Montepulciano e Chianti.
Tutti i vigneti sono stati rinnovati a partire dai primi anni ’90, ad eccezione dei due Cru denominati Sanguineto e Vigna d’Alfiero impiantati nei primi anni ’70 del secolo scorso, per i quali si è provveduto solo alla sostituzione delle strutture portantie delle fallanze.
Nella storica cantina scavata nel tufo all’impiego delle tradizionali grandi botti di rovere di Slavonia, si affianca l’utilizzo di legni di più recente introduzione, circa 300 barriques provenienti dalle più prestigiose tonnelleries francesi. La vinificazione avviene in recipienti di acciaio inox sulla base di rigidi protocolli definiti per ogni singola vigna. L’azienda si è dotata negli ultimi anni delle più moderne attrezzature per la lavorazione dei mosti e dei vini e le tecniche applicate in cantina sono il frutto della continua sperimentazione portata avanti nel tempo dalla Tenuta Valdipiatta.
Le fasi finali di affinamento in vetro si sviluppano in condizioni ottimali di temperatura ed umidità in locali appositamente attrezzati. L’azienda si avvale della collaborazione continua ed assidua di un agronomo e di un enologo esterni, oltre che della preziosa consulenza del prof. Yves Glories, preside della Facoltà di Enologia all’Università V. Segalen di Bordeaux.
Localizzazione

Vino Rosso di Montepulciano DOC

Uvaggio: 80% Sangiovese, 15% Canaiolo Nero, 5% Mammolo 
Sistema di allevamento / Resa: Cordone speronato / 80 q.li/ha 
Vinificazione ed invecchiamento: Fermentazione alcolica a temperature controllate. Fermentazione malolattica in serbatoi di acciaio termoriscaldati. Il 20% della massa matura per 3 mesi in barriques di Allier di secondo passaggio. 3 mesi di affinamento in bottiglia di vetro

Vino Nobile di Montepulciano DOCG

Uvaggio:  85% Sangiovese, 15% Canaiolo Nero 
Sistema di allevamento / Resa: Cordone speronato / 70 q.li/ha 
Vinificazione ed invecchiamento: Fermentazione alcolica a temperature controllate. Fermentazione malolattica in serbatoi di acciaio termoriscaldati. Primi 6 mesi in barriques di rovere francese e successivi 12 mesi in botti di rovere di Slavonia da 50 hl. 6 mesi di affinamento in bottiglia.


Vino Nobile di Montepulciano Vigna d'Alfiero

Uvaggio: 100% Sangiovese
Sistema di allevamento / Resa: Cordone speronato / 50 q.li/ha 
Vinificazione ed invecchiamento Iniziale macerazione prefermentativa. Fermentazione alcolica a temperature controllate. L’affinamento in legno avviene per i primi 18 mesi in barriques di Allier (durante i quali avviene anche la fermentazione malolattica) e per i successivi 12 mesi in bottiglia di vetro.

Vin Santo di Montepulciano DOC

Uvaggio: Trebbiano, Grechetto, Malvasia in parti uguali 
Sistema di allevamento: Cordone speronato
Vinificazione ed invecchiamento: Le uve accuratamente selezionate sono lasciate ad appassire su graticci fino ai primi mesi dell’anno successivo alla raccolta. Il mosto da esse ottenuto viene poi lasciato affinare in piccoli caratelli di rovere per un periodo minimo di 3 anni.